24

Con la vela “via col vento” per volare sopra le barriere


Da tutti i circoli italiani per partecipare alla regata mista

24/07/2013 16:29:12

 Non esistono barriere che non si possano abbattere. Ne è la prova la manifestazione sportiva che ha visto gareggiare ad armi pari nelle acque del Trasimeno atleti normodotati e diversamente abili. L’iniziativa “Via col Vento” che si è tenuta nel fine settimana scorso è l’emblema di come alcune discipline possano vedere competere disabili e non, ma anche di come sia possibile realizzare strutture sportive a barriere zero.
Il Club Velico di Passignano è infatti una realtà sulla quale si è lavorato affinché non esistessero problemi di sorta per il suo utilizzo da parte di persone costrette sulla sedia a rotelle. La regata mista che si è svolta dal 20 al 21 luglio rientrava tra le competizioni nazionali della classe 2.4 MR, un tipo di vela nella quale ogni diversità viene azzerata e conta solo l’abilità nel prendere il vento. Natanti particolarmente sicuri e per questo destinati a tutti i velisti, anche a quelli che non hanno l’uso delle gambe.
Alla gara hanno preso parte dieci imbarcazioni provenienti da vari circoli Italiani. Le buone condizioni meteorologiche presenti al lago Trasimeno hanno consentito lo svolgimento di tutte e 5 le prove previste nel bando di regata. Lotta serrata, per il primo posto tra Nicola Redavid ( Gdv LNI Milano) e Cristian Tarasco ( Circolo nautico Andorra), che ha visto prevalere per un solo punto Nicola Redavid, al 3° posto Elena D’ambrosio Polo (Gdv LNi Milano). La sera del 20 luglio si è assegnato anche il trofeo Via col vento 2013 (gara combinata tra auto storiche aperte e vela sul lago Trasimeno) organizzato dal Club Velico Trasimeno e dal Club Auto e Moto d'Epoca Perugino che prevede dei premi per l’abbinata auto e vela.
In occasione di tale serata si è tenuta una lotteria “Porsche for Charity” il cui ricavato sarà utilizzato per il progetto “l’acqua non ha gradini".
Massima la soddisfazione del presidente del Club Giovanni  Rosi e del vicepresidente Antonello Roccetti che hanno spiegato: "La vela è un grande sport, e dimostra di essere per tutti, senza barriere di sorta”.

A cura di Sara Minciaroni

Posted in: Eventi
Actions: E-mail | Permalink |